MUWAKKALS (Elementali)
Mercoledì, 21 Novembre @ 19:16:51 CET

Inviato da Riccardo



Performance multimediale di e con Riccardo Misto e Silvia Refatto, nell'ambito della mostra "La danza delle donne" della scultrice Alessandra Urso

“…Tutte le cose derivano dalla vibrazione e nascondono in sé un suono. Le vibrazioni passano attraverso cinque fasi distinte, cambiando dal fine al grossolano attraverso gli elementi etere, aria, fuoco, acqua e terra, ed ognuno di essi ha il proprio sapore, colore, forma, e suono specifico. Così come nel corpo fisico nascono e vengono nutriti molti minuscoli germi che sono anch’essi esseri viventi, così sul piano mentale vi sono molti esseri chiamati Muwakkals, o Elementari. Sono entità ancora più sottili, nate dal pensiero stesso dell’essere umano e, come i germi vivono nel suo corpo fisico, così gli Elementari dimorano nella sua sfera mentale."

(Hazrat Inayat Khan, mistico Sufi)


Partendo da questo assunto del mistico sufi Hazrat Inayat Khan, la performance di Riccardo Misto e Silvia Refatto si snoda attraverso un percorso sonoro e materico culminante in una danza degli elementi, dove tutti i sensi vengono risvegliati e messi in moto da archetipiche memorie vibrazionali. L’evento vuole essere una rappresentazione di “arte oggettiva”, dove tutto può essere ricondotto a principi e leggi universali, secondo una visione che si rifà agli insegnamenti della scuola di Gurdjeff.


Il suono dell’Etere è indipendente e racchiude tutte le forme e i colori. E’ la base di tutti i suoni: il suo strumento è il corpo umano, poiché è udibile attraverso di esso, ma benché tutto compenetri, non lo si sente. Si manifesta all’uomo quando questi purifica il suo corpo dalle proprietà materiali.

Il suono dell’Aria è ondulato, la sua forma a zig-zag, il suo colore è blu, si esprime in tutti gli strumenti a fiato.

Il suono del Fuoco è altamente modulato, la sua forma è a spirale, il colore è rosso. I suoni ad esso associati hanno la prerogativa di incutere paura.

Il suono dell’Acqua è profondo, la sua forma è serpentina, il suo colore è verde. I suoni dell’acqua hanno un effetto gradevole e allegro e rendono inclini a fantasticare e a sognare.[/color]

Il suono della Terra è indistinto e sordo e genera emozione, attività e dinamismo nel corpo. Tutti gli strumenti a corda e a percussione rappresentano il suono della terra, che ha forma di semicerchio e colore giallo.


Riccardo Misto suonerà il sarod indiano, l’oud arabo, le ciotole tibetane il tamburo a cornice, e canterà con la particolare tecnica del canto armonico (overtones singing), in cui si ottiene lo sdoppiamento della nota fondamentale in due o più suoni.

Silvia Refatto, suonerà la Tampura e creerà un Mandala Sonoro. Designer e art-performer, la sua sensibilità l’ha portata a specializzarsi nella realizzazione di una particolare forma espressiva (“mandala sonori”), creando suggestive strutture materiche con polveri di licopodio ed altri elementi che, sottoposti all’azione di specifiche vibrazioni sonore, si dispongono assumendo diverse forme e modelli.

Content received from: Nada Yoga, http://www.nadayoga.it